Educazione Civica Digitale

Sicurezza su Whatsapp: un nuovo portale per informare gli utenti

A seguito di alcune falle nel sistema della famosa applicazione di messagistica istantanea, sempre più utenti hanno iniziato a preoccuparsi della sicurezza di Whatsapp. L’argomento privacy, infatti, negli ultimi tempi ha acquisito sempre più rilevanza, sia a livello giuridico, sia a livello di sensibilizzazione dell’utente medio. Da un lato l’Unione Europea si è mossa per tutelare maggiormente la privacy dell’utente, dall’altro ci si è mossi verso una massiccia informazione su come utilizzare in modo appropriato e corretto i social media. Non stupisce, quindi, che un’ondata di preoccupazione abbia colpito molte persone dopo l’ammissione da parte della famosa applicazione di alcuni bug nel proprio sistema. Per rispondere alla preoccupazione degli utenti, Whatsapp ha lanciato un portale dedicato alla sicurezza delle conversazioni sul portale. Ma di cosa si tratta, nello specifico?

Whatsapp sicurezza: l’inizio della vicenda

La sicurezza di Whatsapp è un argomento di rilevanza per milioni di utenti. Sono più di due miliardi, infatti, gli utenti che utilizzano la piattaforma per lo scambio di messaggi testuali, vocali, media e documenti. Recentemente, sono stati risolti dagli stessi gestori del social, ben sei bug, o falle, che avrebbero messo a rischio la sicurezza degli utenti. Benchè la stessa società non abbia fornito dettagli specifici sulla natura delle falle, esse avrebbero permesso, tra le altre cose, l’invio non richiesto di immagini tramite adesivi dannosi. Con la sicurezza delle conversazioni a rischio, Whatsapp è così corsa ai ripari correggendo le anomalie. Ma non solo. Il colosso della Silicon Valley ha promosso sul proprio sito Web la creazione di un portale specifico dedicato all’informazione dell’utente sulle misure messe in atto dalla piattaforma dedicato alla sicurezza.

Whatsapp sicurezza: la struttura del portale

La novità presentata da Whatsapp è data dalla possibilità fornita agli utenti di consultare l’elenco completo degli aggiornamenti della sicurezza di Whatsapp. Inoltre, l’utente può ottenere una panoramica delle vulnerabilità più comuni, denominate in gergo informatico CVE, ossia “Common Vulnerabilities and Exposures”, a cui la piattaforma è stata soggetta. È possibile accedere all’elenco attraverso l’apertura della pagina sicurezza del sito web. La pagina si apre con una breve introduzione per l’utente dei valori del brand e del committment di quest’ultimo nel garantire la sicurezza degli utenti. Quest’ultima viene garantita attraverso l’utilizzo della tecnologia end-to-end. Nella pagina viene inoltre data una spiegazione, in modo semplice e completo, del funziomento di questo tipo di tecnica, che assicura che solo gli users coinvolti nella conversazione possano accedere a quest’ultima. Solo essi, infatti, hanno in possesso la chiave che apre il lucchetto posto a protezione della conversazione. Nemmeno lo stesso Whatsapp può leggere i messaggi.

I dati contenuti nel portale sicurezza Whatsapp

Scorrendo le informazioni della pagina e giungendo alla fine del documento, è possibile, cliccando in basso a destra sul link Consulta gli avvisi sulla sicurezza, accedere ai documenti informativi condivisi dalla piattaforma in tema di sicurezza. Cliccando sul link, si accede ad una pagina in inglese in cui vengono spiegati i valori di Whatsapp come brand, che posa le sue fondamenta sulla preoccupazione per la sicurezza dei propri utenti. In particolare, “We take the security of our users very seriously and we provide industry leading protections for our users around the world. Our security team at WhatsApp works with experts around the world to stay ahead of potential threats. We conduct internal security reviews and rely on automated detection systems to identify and fix potential issues proactively.”

Nel testo, viene spiegato come Whatsapp prenda sul serio la sicurezza dei propri utenti e di come si serva delle migliori tecnologie di sicurezza informatica per garantire la privacy di chi usa dell’app. In basso, nella sezione “Disclousures”, è possibile accedere alla documentazione relativa agli aggiornamenti e alle migliorie apportate all’applicazione. Vi sono due sezioni: una denominata 2020 Updates relative alle migliorie apportate nell’anno in corso, mentre nella sezione Archive è possibile consultare i documenti relativi agli anni precedenti.

Ma perché è così importante?

La sicurezza su Whatsapp è un tema che riguarda molte persone. Questo perché l’applicazione viene usata da un numero sempre maggiore di utenti per la condivisione di file personali, ma non solo. Sempre più utenti lo usano per motivi di lavoro e per la condivisione di file e documenti privati. La sicurezza è quindi un elemento necessario. Inoltre, la vicenda Whatsapp e la condivisione di questo tipo di informazioni può essere d’esempio per altre piattaforme, per un Web più chiaro e trasparente.

A cura di

Miriam Salamone


FONTI

CREDITS