Educazione Civica Digitale

Content creator e influencer: i protagonisti dell’influencer marketing

Il content creator e l’influencer son diventati due figure centrali nel mondo della comunicazione attraverso i canali social e soprattutto dell’influencer marketing. Infatti oggi si sente parlare molto spesso degli influencer, proprio a causa dell’enorme popolarità che hanno raggiunto sui social network, in particolare su Instagram. La figura del content creator invece risulta essere quasi del tutto sconosciuta, nonostante il suo lavoro sia estremamente importante per l’efficacia comunicativa di un contenuto postato sul web. Spesso le persone non sanno distinguere un content creator da un influencer, anche se le loro competenze professionali risultano essere alquanto diverse.

Cosa fa un content creator?

Il content creator è colui che si occupa della realizzazione di una strategia di comunicazione, trasformando idee e concetti in contenuti adatti a essere veicolati attraverso siti web e social media. Il lavoro di un content creator ha come punto di partenza la stesura di un testo scritto, che sia un articolo per blog o un post per un social, per poi sviluppare e coordinare l’intero progetto comunicativo, che spesso contiene anche materiale multimediale, come video, immagini e musica. Inoltre è compito del content creator monitorare l’efficacia della strategia comunicativa messa in atto per i propri clienti.

Le caratteristiche di un content creator

Un content creator deve possedere alcune caratteristiche specifiche, come:

  • Un’ampia cultura generale;
  • Un’ottima conoscenza del marketing e delle sue tecniche;
  • Ottime capacità di scrittura;
  • Ottime capacità organizzative;
  • La capacità di coordinarsi con le figure professionali incaricate della realizzazione dei contenuti multimediali (fotografi, videomaker, grafici, ecc.).

Completano il profilo ideale di un content creator la conoscenza di SEO, cioè le tecniche di ottimizzazione del linguaggio per i motori di ricerca come Google, e dei maggiori content management system, ovvero programmi come WordPress che permettono la creazione e la gestione di un sito web. Sono inoltre importanti nozioni basilari di grafica e montaggio video.

Cosa fa un influencer?

L’influencer è un personaggio in grado di influenzare significativamente gusti, opinioni e atteggiamenti di molti altri individui grazie alla sua fama e alla sua autorevolezza, legate soprattutto a un determinato settore di interesse, come il make up o il fashion. Infatti molte persone decidono di provare un nuovo prodotto grazie al feedback positivo offerto da un influencer come Chiara Ferragni o Huda Kattan. Gli influencer hanno un seguito enorme, soprattutto su Instagram e sugli altri social network, e proprio per questo motivo risultano essere delle figure centrali nei nuovi processi comunicativi legati al mondo digitale. Essi vengono usati molto spesso dalle aziende per sponsorizzare i propri prodotti, dando vita a quello che viene definito influencer marketing.

Tipologie di influencer

Ovviamente esistono diverse tipologie di influencer. Essi possono essere distinti in base all’ampiezza del proprio pubblico, oppure al grado di influenza che riescono a esercitare.

L’associazione americana ANA (Association of National Advertisers) nel 2018 ha suddiviso gli influencer in quattro categorie basate sul numero dei loro follower:

  • Micro-influencer (fino a 25.000 follower);
  • Macro-influencer (fino a 100.000 follower);
  • Mega-influencer (fino a 500.000 follower);
  • Celebrity (oltre i 500.000 follower).

Al contrario la Forrester Reasearch, un’altra società che opera nel settore della ricerca di mercato, suddivide gli influencer in tre categorie in base al livello di influenza che essi riescono a praticare sui propri follower:

  • I social broadcaster sono personaggi diventati famosi fuori dal web, come attori, cantanti o sportivi. Essi godono ovviamente di un’enorme popolarità anche sui social e per questo le aziende li sfruttano per dare una maggiore visibilità ai propri prodotti.
  • I mass influencer sono individui che hanno ottenuto una grande notorietà sul web grazie alle loro competenze in un campo specifico, come per esempio la moda. Essi infatti sponsorizzano prodotti inerenti al loro settore di competenza.
  • I potential influencer sono persone che possono esercitare una certa influenza sul proprio network di conoscenze o community di piccole dimensioni.

Quest’ultima classificazione mette in evidenza il fatto che essere un personaggio famoso non sempre coincide con l’essere un influencer. Quest’ultimi infatti hanno costruito la propria celebrità facendo marketing su se stessi, acquistando un’autorevolezza nel proprio settore di competenza che spesso manca ai personaggi del mondo dello spettacolo e dello sport, e che risulta essere un elemento fondamentale  per poter pubblicizzare particolari prodotti.

Le differenze tra influencer e content creator

Dunque la principale differenza tra un influencer e un content creator è che il primo risulta essere il protagonista di una strategia di comunicazione, sfruttando la sua immagine e le sue competenze per sponsorizzare un prodotto, mentre il secondo lavora quasi nell’anonimato. Un content creator ha la possibilità di lavorare sfruttando diverse piattaforme social e siti web, elaborando strategie comunicative molto differenti tra loro, in base al protagonista e alla tematica trattata, mentre un influencer rimane saldamente ancorato al suo settore di competenza, e alla piattaforma social che gli offre una maggiore visibilità, come per esempio Instagram, puntando sempre sulla propria immagine e sulla propria reputazione.

Il rapporto tra content creator e influencer

Spesso queste due figure professionali si trovano a lavorare in stretto contatto per promuovere un brand o un prodotto. Il content creator, per esempio, può elaborare una strategia comunicativa che preveda l’utilizzo di un influencer per promuovere un determinato prodotto. Quindi egli si occuperà di realizzare il messaggio che verrà poi veicolato grazie ai profili social dell’influencer scelto per la campagna pubblicitaria.

Esistono molti casi di content creator, come ad esempio Nick Pescetto o alcuni creator legati al mondo di YouTube, che oggi possono essere considerati degli influencer. Allo stesso tempo come molti influencer possono definirsi anche dei content creator, poiché elaborano personalmente la propria strategia di personal marketing per poter emergere nel mondo social. Tutto ciò mostra quanto in realtà sia labile il confine che separa il content creator dall’influencer, giustificando anche la confusione che aleggia intorno a queste due professioni. Eppure, per tutti coloro che sognano di lavorare e avere successo nel settore del digital e dell’influencer marketing, è di fondamentale importanza saper riconoscere e distinguere queste due nuove figure professionali.

A cura di

Valeria Vinzia


FONTI:

CREDITS: