Sexting e Grooming

Il sexting: quando il piacere sessuale cavalca l’onda digitale

Che cos’è il sexting e cosa significa? Questa è una domanda che oggi spopola sul web: il termine nasce dall’unione delle parole inglesi sex e texting, che significano rispettivamente sesso e sms. In conclusione, fare sexting significa fare sesso attraverso i messaggi. Chi pratica il sexting? E che impatto ha nella vita di coppia? Si può parlare di evoluzione sessuale?

Sexting: la digitalizzazione sessuale

sextingCon l’avvento della digitalizzazione ogni aspetto della nostra vita è cambiato: tutto ciò che assaporiamo, scrutiamo, indossiamo e visitiamo può essere condiviso con chiunque, dalle persone più vicine agli sconosciuti. Instagram, Facebook, Twitter e WhatsApp hanno aiutato gli utenti a costruire una fitta rete di scambi e comunicazione, le cui notizie ed esperienze sono condivisibili con chi vogliamo.

Oggi possiamo condividere anche la nostra sessualità: il sesso si è digitalizzato, ed è crossmediale e condivisibile. Questo nuovo fenomeno di messaggistica, il sexting – quindi lo scambio e la condivisione di testi, immagini e video dal contenuto sessuale esplicito – ha avvicinato la pornografia alla quotidianità.

Il sexting come oggetto di studio

Stando alle analisi condotte dallo studio della Drexel University nel 2015, otto americani su dieci, tra i 18 e gli 82 anni, fanno sexting. Inoltre la ricerca ha messo in evidenza un dato importante: quasi il 75% ha dichiarato di aver praticato sexting nel contesto di una relazione impegnata. I dati raccolti dimostrano anche quanto sia diverso e maggiore il piacere che deriva dal sexting con il proprio partner: infatti i single, che inaugurano un percorso di messaggistica sessuale con gli sconosciuti, raggiungono i livelli più bassi in termini di soddisfazione e piacere erotico.

Europei vs. americani

Il sito Zava invece ha paragonato le diverse modalità di sexting tra Stati Uniti ed Europa, creando una distinzione di genere e di età e fornendo diverse informazioni sulla tipologia di media che inviate in chat. Il campionario prevedeva 2000 persone tra europei e statunitensi, a cui sono state sottoposte determinate domande: da quante volte inviano foto di nudo a quali parti del loro corpo preferiscono mostrare, fino a quanto è migliorata la loro vita sessuale. Zava ha evidenziato come il 40% degli uomini americani di età compresa tra i 18 e i 24 anni e il 36% delle donne americane hanno inviato foto di ogni parte del corpo. Mentre gli europei sono meno propensi a praticare sexting. In effetti, solo il 31% delle donne europee e il 33% degli uomini europei di età compresa tra 18 e 24 anni hanno inviato foto a scopo sessuale. Queste cifre diminuiscono progressivamente con l’età dei partecipanti.

La ricerca del sito inoltre si è estesa alla tipologia di foto inviate: seni, pettorali e capezzoli erano i soggetti più popolari, in particolare tra le donne. Il 43% delle donne europee e oltre la metà delle donne americane hanno inviato nudi rivelandosi completamente. Gli uomini sono più propensi a sfoggiare i loro genitali.

Il sexting nel rapporto di coppia

Cosa accade nel rapporto di coppia? Il sexting permette alle coppie di vivere in modo libero, innovativo e disinibito le fantasie sessuali. Proprio l’analisi della Drexel University ha dimostrato che le persone che praticano sexting ricavano maggiore piacere sessuale. Riuscire a condividere un desiderio o una fantasia erotica stimola l’immaginazione e genera una nuova versione della pornografia: istantanea, di consumo veloce, quotidiana. Spesso accade che alcune parole, alcuni desideri e immagini non vengano rivelate per imbarazzo e paura al partner. Il sexting aiuta a sciogliere il blocco nella coppia e permette la condivisione dei sogni più proibiti.

In un articolo di Alison Stevenson per la rivista «Vice» si leggono le parole della dottoressa Zhana Vrangalova:

Il sexting mostra che l’altra persona è interessata a te, e la consapevolezza di essere desiderati è ciò che di più eccitante può esistere.

Perché un’emoticon, una parola o un messaggio possono aprire un varco nuovo sulla visione del sesso. Non a caso la digitalizzazione ha permesso una condivisione della vita nella sua totalità, sesso incluso. E condividere con il partner un sogno erotico, attraverso la tecnologia, stuzzica la mente e alimenta il desiderio di evasione.

Durante il sexting esce fuori la nostra vera identità, la versione migliore di noi. È un luogo in cui ci sentiamo più sicuri a condividere le nostre fantasie, quelle che nella vita reale non realizzeremo mai – ma specialmente quelle che invece diventeranno realtà.

A cura di

Lidia La Rocca


FONTI:

CREDITS: