Sexting e Grooming

Educare alla sessualità online: il sexting

Il sexting è la nuova frontiera che il sesso ha raggiunto nell’era di internet. Scambiarsi messaggi a sfondo sessuale è la modalità 2.0 con cui le persone affrontano la vita di coppia, una nuova conoscenza, un flirt. Il lato oscuro del sexting è il revenge porn, motivo per cui è necessario educare le persone che praticano questa modalità di scambio di messaggi espliciti a tutelare la loro intimità.

Sexting e revenge porn

Quando si passa allo step del sexting è necessario conoscere la persona con cui si condivide la propria intimità. È necessario capire in quali meandri sicuri viaggiare prima di intraprendere una pratica che può essere un’arma a doppio taglio, soprattutto se attuata con le persone sbagliate. Il legame tra sexting e revenge porn è testimoniato dalle storie di tante donne che hanno trovato in rete foto e video del proprio corpo. Oggi, in Italia, il revenge porn è reato. Chi diffonde immagini o video dal contenuto esplicitamente sessuale, senza il consenso dei mittenti, può essere condannato a sei anni di reclusione e multa fino a 15mila euro.

Un altro passaggio fondamentale per svolgere questa pratica in modo sicuro è conoscere le piattaforme da utilizzare per il sesso virtuale: dalle chat online ai social più idonei. Diverse riviste, come «GQ Magazine», «Cosmopolitan» o il sito ufficiale di Fastweb, hanno stilato le classifiche delle app più idonee per il sexting. Usare queste applicazioni permette di scambiare messaggi erotici, da foto di nudo a video di atti sessuali, nel rispetto della privacy e nella tutela dell’immagine degli interessati.

Le tre migliori app per un sexting sicuro

Obiettivo dell’educazione civica digitale è insegnare agli utenti le metodologie adatte per usare i social network e proteggere i propri dati sensibili. Queste tre app consentono di praticare sexting in tutta sicurezza, assicurando soddisfazione e piacere.

  1. Confide

Creata da Jon Brod e Howard Lerman, quest’app utilizza l’indirizzo email per l’invio dei messaggi che, una volta letti, si auto-distruggono. Per aprire il messaggio è necessario mantenere il dito premuto sull’elemento visualizzato, in modo da impedire al destinatario di realizzare screenshot. Se il destinatario provasse a screenshottare il messaggio, l’app provvederà a scacciarlo dal messaggio stesso, avvertendo il mittente con una notifica.

  1. Dust

Il nome dell’app, che tradotto significa polvere o cenere, rende perfettamente l’idea delle funzionalità di questa nuova tipologia di messaggistica istantanea. Dust elimina i messaggi, ne polverizza le tracce e impedisce gli screenshot. Grazie alla crittografia, sarà garantito il 100% della privacy.

  1. Sobr

Quest’app permette ai destinatari di ricevere messaggi che saranno cancellati una volta ricevuti, con un limite massimo di 24 ore dalla ricezione del messaggio.

Quando si pratica sexting è necessario premunirsi di tutte le precauzioni necessarie per proteggere la propria privacy e la propria intimità dal vasto mondo della rete.

A cura di

Lidia La Rocca


FONTI:

CREDITS: